lunedì 25 marzo 2013

NESSUNA AUTOPSIA SU ERNESTO E MANUELA. OGGI L'ADDIO

Si terranno nel pomeriggio i funerali delle vittime dello schianto sulla Statale 18. Migliorate le condizioni di salute del padre colto da malore dopo la tragedia.

Sono state restituite ai familiari le salme di Ernesto e Manuela De Summa, i due giovani fratelli vittime di incidente avvenuto sabato, poco dopo le 20, sulla ex Statale 18 che collega la contrada di Cirella con Diamante. Nel frattempo migliorano le condizioni di salute del padre, Pasqualino De Summa, titolare di un’impresa di ferramenta: appresa la notizia è stato colto da malore. Trasportato nel vicino ospedale di Cetraro, avrebbe firmato poco dopo le sue dimissioni e raggiunto la moglie nella sala mortuaria, dove giacevano i corpi senza vita dei giovani figli. Ernesto, di diciannove anni, era alla guida di una Panda bianca. Al suo fianco sedeva la sorella Manuela, poco più giovane. Erano diretti a casa, in contrada “Sagarote”, ma i loro cuori hanno smesso di battere qualche chilometro prima, in località “Cucco”, in mezzo a tante case disabitate d’inverno. Il diciannovenne avrebbe perso il controllo dell’utilitaria su cui viaggiavano
schiantandosi prima contro un albero della carreggiata opposta. L’auto, dopo aver girato su stessa, avrebbe terminato la sua carambola contro il guardrail. Vana la folle corsa all’ospedale e le cure del personale sanitario giunto sul posto: il maggiorenne è spirato poco dopo che i vigili del fuoco lo hanno estratto dalle lamiere, mentre le flebili speranze legate all’adolescente si sono spente appena l’hanno trasportata al nosocomio di Cetraro. Un rettilineo dannato quello che collega Cirella a Diamante, un asfalto ruvido su cui hanno perso la vita altre persone, come Fabrizio Casella, poco più che ventenne, morto dieci anni fa sullo stesso punto dove sabato era accartocciata la Panda bianca di Ernesto. In un lungo abbraccio tutta la comunità dal giorno del triste evento si è stretta attorno ai genitori affranti. Addolorato il sindaco Ernesto Magorno che, a nome dell’amministrazione comunale e dei compaesani, condivide il grande dolore per la «tragedia che ha strappato Ernesto e Manuela alla vita». Proclamato per oggi il lutto cittadino. La Procura di Paola, dopo i dovuti accertamenti del medico legale di turno, ieri ha autorizzato la restituzione dei feretri alla famiglia. Intanto i funerali si svolgeranno oggi pomeriggio, alle 15, nella chiesa del “Buon pastore”. Una tragedia, questa, una cappa di tristezza che grava su un intero paese e porta il pensiero alle due giovani sorelle di Rossano, Valentina e Teresa Fiore, rispettivamente di 21 e 25 anni, morte un mese fa in un drammatico incidente sulla Statale 106.
Fonte: