sabato 30 marzo 2013

LA PRIMA SIGARETTA DEL MATTINO E' LA PIU' PERICOLOSA

Washington - Fumare immediatamente dopo il risveglio aumenta il rischio di ammalarsi di cancro alla bocca e ai polmoni. Prima una persona fumerà una sigaretta al mattino, maggiori saranno le possibilità di ammalarsi di tumore polmonare o orale. Lo dimostra una nuova ricerca della Penn State University pubblicata sulla rivista 'Cancer, Epidemiology, Biomarkers and Prevention'. I risultati dello studio rivelano che i fumatori che consumano sigarette subito dopo il risveglio hanno nel sangue livelli più elevati di NNAL - metabolita dell'NNK (Nicotine-derived nitrosamine ketone) nitrosammina presente nel tabacco e potente procarcinogeno. Fumare una sigaretta appena svegli aumenta i tassi di NNAL nel sangue, percentuali che si presentano a livelli inferiori nei fumatori che aspettano mezzora o più tempo dal risveglio, indipendentemente dal numero di "bionde" fumate successivamente durante la giornata. Una constatazione che "incorona" la prima sigaretta mattutina come la più pericolosa di tutte. L'indagine ha analizzato i dati di 1.945 fumatori adulti: il 32 per cento ha dichiarato di fumare una sigaretta dopo cinque minuti dal risveglio; il 31 tra i sei e i trenta minuti; il 18 tra i 31 e i 60 minuti e il 19 per cento un'ora dopo.
Fonte: Cancer, Epidemiology, Biomarkers and Prevention