martedì 26 marzo 2013

IL GIALLO DI PERUGIA. FORSE PER GELOSIA

Un colpo alla testa per il 24 enne sparato mentre era a letto con la fidanzata. 

Perugia - Alessandro Polizzi è stato raggiunto da almeno due colpi di pistola, una Beretta 34 calibro 9, tra testa e torace. E' quanto trapela al termine dell'ispezione eseguita dalle dottoresse Laura Paglicci Reattelli e Annamaria Verdelli nell'istituto di medicina legale dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Sarà comunque l'autopsia a dare risposte più certe sulla dinamica dell'omicidio del 24 enne ucciso nella notte a Perugia. La sua fidanzata Julia Tosti si trova ricoverata sotto shock nel reparto di Ortopedia del Santa Maria della Misericordia di Perugia. La 20 enne ha riportato una ferita da arma da fuoco sul braccio e diverse contusioni per una colluttazione avuta con l'assassino del fidanzato. Gli inquirenti l'avrebbero già ascoltata per riuscire a dare un nome e un volto all'omicida. Secondo indiscrezioni, dopo aver ucciso Polizzi, un uomo a volto coperto l'avrebbe aggredita nel tentativo di ucciderla. L'arma sarebbe stata trovata dagli inquirenti all'interno dell'appartamento di via Ricci. I fatti sarebbero avvenuti poco dopo le 3. Un vicino di casa racconta di aver sentito un "grande trambusto, come di mobili rovesciati" proprio intorno a quell'ora. Gli uomini della mobile, guidati dal vice questore aggiunto Marco Chiacchiera, stanno lavorando per ricostruire la dinamica esatta di quanto avvenuto nell'appartamento. Il ragazzo ucciso e la ragazza ferita sono entrambi incensurati. Gli inquirenti sarebbero alla ricerca di un uomo. Secondo quanto si è appreso il corpo senza vita del 24 enne è stato trovato nel corridoio. I due convivevano da poco tempo nella casa della nonna di lei. 
Fonte: AGI