venerdì 15 marzo 2013

BOMBOLA IN FIAMME. ANZIANO SALVO PER UN PASSANTE

CASTELVETRANO – Con ogni probabilità deve la vita a un automobilista di passaggio l’86 enne Giovanni Libia nella cui casa di via Prati, traversa di via Marinella, nella tarda serata di martedì, intorno alle 23, ha preso fuoco l’erogatore in gomma della stufa alimentata con una bombola di gas gpl che era aperta e che soltanto per un puro caso non è scoppiata. Il pensionato vive da solo e quando si è registrato l’incendio che è stato notato da un automobilista in transito dalla zona che senza pensarci su due volte è intervenuto mettendolo in salvo e avvertendo la famiglia con bambini che occupa il
piano superiore dell’immobile. Poi l’uomo ha telefonato ai vigili del fuoco che in quel momento erano impegnati in contrada Magaggiari nello spegnimento del rogo provocato a un quadro elettrico da un corto circuito e i quali nel volgere di pochi minuti hanno raggiunto il posto insieme con una pattuglia della Squadra Volante del Commissariato. Al loro arrivo la zona è stata messa prima di tutto in sicurezza, sono stati allontanati i vicini di casa e i curiosi che si erano riversati per strada e i vigili del fuoco sono entrati nell’appartamento di Giovanni Libia, hanno spento le fiamme che avvolgevano la bombola di gas gpl e l’hanno portata all’esterno dove l’hanno raffreddata e svuotata per evitare che potesse verificarsi una deflagrazione. Alla fine i danni sono stati limitati da quel che sembra alla stufa che è andata distrutta e per Giovanni Libia, gli inquilini del piano superiore dell’immobile e i loro vicini di casa c’è stata soltanto molta paura e nessuna conseguenza grave. In città è ancora vivo il ricordo di un analogo episodio che lo scorso 3 febbraio ha invece provocato, in un cortile di via Frosina Cannella, la morte dell’84enne Salvatore Tumminello, deceduto sotto le macerie della sua casa sventrata proprio dallo scoppio della bombola a gas della stufa che ha provocato danni alle case dirimpettaie - due sono rimaste parzialmente inagibili - e di altri cortili della stessa zona e che ha distrutto un’automobile.
Fonte notizia