domenica 17 marzo 2013

ACQUISTA UN'INTERA ISOLA COME LUOGO DI SEPOLTURA ...

 ... PER LUI E PER SUA MOGLIE

Pare che l’ultimo status symbol per ricchi investitori, che non risentono della crisi economica mondiale, sia quello di possedere un’isola tutta per sé e, magari, godendo del privilegio di non avere particolari programmi o impegni nella vita, abitarla nelle sere d’estate gustando i tramonti da una bella baia sabbiosa. C’è anche chi la compra per farsi seppellire. Per alcuni uomini oltre la morte esiste un'altra vita, ricca di sorprese e migliore rispetto a quella vissuta in terra. Ma spesso la speranza di un'esistenza più tollerabile vaneggia anche nelle menti di coloro che non credono in questa idea perché ancora troppo scettici. E mentre certi soggetti pensano ad agire in questa vita piuttosto che riflettere sull'altra, molti si premurano a pensare come prepararsi il terreno per la realtà post-mortem. Uno di questi ultimi esempi è rappresentato da un uomo inglese, che ha deciso di assicurare una degna sepoltura a sé e all'amata consorte, proiettando la propria mente ad una loro futura morte. Il cinquantenne Piers Casimir- Mrowczynski ha infatti
acquistato l'intero isolotto di Maskenzie Island, vicino all'isola scozzese di Islay, per adibirlo a luogo di sepolcro del suo corpo e di quello della moglie che entusiasta ha assecondato la scelta del marito. Pare che l’isola sia ricca di fauna selvatica, un sito di particolare interesse scientifico e per questo è anche una zona protetta. Eppure il precedente proprietario, Gilbert MacNab, di Stirling, ci faceva pascolare il suo bestiame, tra cui un allevamento di oche lombardelle e sterne artiche. La coppia ha versato la somma di 55.000 sterline, decidendo di comprare l'isola e di intestarla ad un fondo fiduciario, in modo da non correre degli eventuali rischi nei passaggi ereditari che possono prendere piede nell'arco di tempo che intercorre tra il presente e la loro morte. La suggestiva location infatti non sarà sfruttata in vita dalla coppia che ha deciso di portare avanti la compravendita dell'immenso bene naturalistico dopo aver preso coscienza della precarietà della vita a seguito di un passato evento. La decisione per l’insolito acquisto, che comunque la coppia non intende impiegare a breve, è stato deciso sulla base di un’esperienza di qualche anno fa: “Tre anni fa mi è stato diagnosticato un cancro all’appendice”, racconta Casimir-Mrowczynski, che è riuscito a guarire dalla malattia, “e mi ha fatto pensare molto alla morte e a dove avrei voluto essere seppellito. Quest’isola sembra perfetta”. Guarito da quel male che alla fine si è rivelato un cancro propiziatorio, aprendogli gli occhi e mostrandogli la vita da una visuale diversa, l'uomo inglese ha coinvolto nel suo progetto la persona a lui più cara, facendole capire che vorrà condividere con lei non solo questa breve vita ma anche quella eterna futura. Il romantico gesto nasconde un messaggio indiretto che colpirà sicuramente il cuore della donna, felice di trascorrere con l'uomo che ama le proprie "vite".