mercoledì 27 marzo 2013

17 ARRESTI NELL'OPERAZIONE GOLD RIVER

Nei guai anche un presentatore di televendita

Ricettavano oro, monete antiche e preziosi in tutta Europa. I carabinieri di Novara hanno scoperto un centro di ricettazione che coinvolgeva diversi negozi 'compro oro' nel Nord Italia: 17 le persone arrestate - tra italiani, albanesi e kosovari - nell'ambito dell'operazione Golden River e 16 i chili di oro sequestrati, insieme
a contanti per circa 2 milioni di euro. Nei guai anche il presentatore di una nota televendita di oggetti preziosi e la compagna venezuelana. Luigi Francesco Sangiovanni, presentatore della televendita in onda su una emittente privata lombarda, secondo l'accusa aveva un ruolo chiave nell'organizzazione: insieme alla compagna venezuelana, Carmen Delia Castillo Quintana, gestiva un negozio 'compro oro' nel pieno centro di Milano che per gli investigatori era il centro di riferimento dell'attività criminale. Da qui la merce rubata in tutto il nord Italia veniva ricettata anche in Germania, Svizzera, Francia, Austria e Grecia. A Sangiovanni, inoltre - sempre secondo l'accusa - si rivolgevano i titolari di numerosi 'compro oro' del Nord Italia per piazzare ingenti quantità di oro e preziosi di dubbia provenienza. L'operazione Gold River, come è stata battezzata dai Carabinieri del nucleo investigativo di Novara, ha portato in tutto al sequestro di 16 chili di oro, di gioielli per oltre 1,3 milioni di euro e di quasi due milioni in contanti, tra euro e valuta straniera.
Fonte: