domenica 10 febbraio 2013

INCASSAVA LA PENSIONE DEL FRATELLO MORTO

Campobello di Mazara – Fermato mentre incassa la pensione del fratello morto da tre anni e mezzo. I militari della Stazione Carabinieri di Campobello di Mazara l’hanno atteso per giorni e alla fine l’hanno tratto in arresto in flagranza di reato. Si tratta di A.V., cinquantenne campobellese, disoccupato, accusato di falso ideologico, tentata truffa aggravata e sostituzione di persona, tutti reati continuati per anni. Il campobellese, utilizzando il libretto postale del fratello deceduto nel settembre 2009, ha continuato a ritirare la pensione di invalidità dello stesso presso gli uffici postali di Campobello di Mazara. Complessivamente sono stati prelevati in più riprese circa 12.000 euro al netto. Nel
corso di quest’anno è stato accertato che, nonostante il titolare della pensione di invalidità fosse deceduto anni addietro, la sua pensione veniva regolarmente ritirata tutti mesi. Da qui la segnalazione ai carabinieri che si sono attivati effettuando servizi di osservazione per individuare il soggetto all’atto di ritirare la somma di denaro. Alla fine, individuato all’interno dell’ufficio postale mentre era in fila, è stato monitorato fino al momento in cui ha tentato invano di ritirare ancora una volta il mensile. A quel punto i militari sono intervenuti bloccando il soggetto e sequestrandogli il libretto della pensione intestato al fratello. L’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della convalida dell'arresto, su richiesta dei pm di Marsala, Antonella Trainito e Nicola Scalabrini.