mercoledì 13 febbraio 2013

GIAMMARINARO CHIARISCE LA SUA POSIZIONE

Salemi – L’ex deputato regionale della Dc, Giuseppe Giammarinaro, nega ogni interferenza nella gestione amministrativa del Comune di Salemi. L’ex parlamentare, accusato di riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori, è stato ascoltato dal Tribunale di Trapani nell’ambito del procedimento per l’applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale e la confisca dei beni. Il maxi-sequestro di beni, valore stimato 35 milioni di euro, in società che gestiscono strutture sanitarie private, con sede operativa a Salemi, è stato adottato sulla base delle norme del “pacchetto sicurezza”.  L’indagine, che ha portato al provvedimento su Giammarinaro, è stata condotta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Trapani e dei Finanzieri del Nucleo di polizia tributaria coordinata dal dirigente Giuseppe Linares, per anni a capo della Squadra mobile di Trapani. In tribunale,
Pino Giammarinaro ha chiesto di parlare ed ha tentato di chiarire la sua posizione. Ha confermato di essere stato l’artefice della candidatura di Vittorio Sgarbi a sindaco di Salemi e di avere sostenuto la sua amministrazione. Ha però ricondotto il rapporto con il critico d’arte ad una normale alleanza politica negando qualunque interferenza nell’attività della Giunta. Agli atti delle indagini, però, in alcune conversazioni intercettate il 16 ottobre 2009, ci sarebbe l'input dato da Giammarinaro, tramite un assessore, al sindaco Sgarbi perché un bene confiscato ad un boss di Salemi ed affidato al Comune fosse assegnato ad un'associazione da lui indicata. “Sgarbi viene informato dall’assessore Caterina Bivona – si legge negli atti delle indagini - che la Prefettura di Trapani esigeva l’immediata assegnazione di un terreno agricolo confiscato al noto esponente mafioso e narcotrafficante Miceli Salvatore”. La prossima udienza è fissata per il 12 marzo, quando sarà chiamato a deporre sul pretorio l’ex assessore comunale di Salemi, il fotografo Oliviero Toscani.
di Irene Cimino per