venerdì 4 gennaio 2013

UBRIACO AGGREDISCE CARABINIERE A COLPI DI BOTTIGLIA

Petrosino - Un uomo, sorpreso alla guida di un’auto, ubriaco reagisce scagliandosi contro un carabiniere e colpendolo con una bottiglia. Giancarlo Titone, pregiudicato, trent’anni, originario di Marsala, è stato arrestato con le accuse di guida in stato di ebbrezza, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. Una pattuglia di carabinieri della stazione di Petrosino, sulla strada statale 115 in direzione Mazara del Vallo, ha notato l’uomo che alla guida di un’auto procedeva con andatura incerta, sbandando a destra e sinistra a più riprese. I militari hanno deciso di intimargli l’alt e dopo un inseguimento sono riusciti a bloccare l’automobilista. Il trentenne, visibilmente
ubriaco, appena sceso dalla vettura li ha aggrediti con una bottiglia, procurando alcune lievi ferite ad uno dei carabinieri. Dopo una perquisizione del veicolo gli sono state sequestrate una pistola scacciacani a tamburo, priva di tappo rosso, una spranga in ferro lunga 37 centimetri e un lungo bastone di legno. Titone, sottoposto all’alcool test, è risultato positivo con un valore di gran lunga superiore al limite consentito per legge. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari e la sua auto con tutto il contenuto ritrovato è stata posta sotto sequestro.