sabato 12 gennaio 2013

PROCESSO SCOMPARSA DENISE. JESSICA: "NUN CI LU RICU DUNNI LA MISI"


Marsala – Nella ventottesima udienza che si celebra al Tribunale di Marsala per il processo della scomparsa della piccola Denise Pipitone nei confronti della sorellastra Jessica Pulizzi e del suo ex fidanzato
Gaspare Ghaleb, altri agenti del commissariato di Mazara hanno confermato il paradosso secondo il quale, al momento del controllo nel giorno della scomparsa della bambina, non entrarono mai a casa di Anna Corona, madre dell’imputata.
Di fatto entrarono nella casa della vicina a piano terreno. Nonostante le forti incoerenze emerse, in un filone di indagine parallelo, dove è indagata insieme ad altri la madre di Jessica Pulizzi, è stata chiesta l’archiviazione per Anna Corona. Fra le ultime novità emerse in udienza l’ammissione da parte del Tribunale della consulenza del Prof. Roberto Cusani e del consulente Pietro Indorato che ha trascritto le intercettazioni emerse nelle ultime udienze. Il perito fonico trascrittore Fulvio Schimmenti, teste della ventisettesima udienza, è stato incaricato dalla Procura di trascrivere alcune conversazioni ambientali che coinvolgono Jessica Pulizzi, in particolare l’intercettazione di una conversazione avvenuta al commissariato di polizia di Mazara l’11 settembre del 2004, pochi giorni dopo la scomparsa della bambina. Nell’intercettazione si sente la voce di Jessica Pulizzi che parla all’ex fidanzato e a sua madre dicendo: “Nun ci lu ricu dunni la misi” (“Non glielo dico dove l’ho messa”), alla madre sussurra “Ma ‘a picciridda asciddrico” (“Ma la bambina è scivolata”). Passaggi chiave che mancano nella trascrizione effettuata da un altro perito, Roberto Genovese, un consulente del Tribunale, che al posto delle frasi citate aveva riportato la dicitura “incomprensibile”. Cusani e Indorato saranno ascoltati come testimoni nella prossima udienza fissata il 22 gennaio, dove sono attese, come annunziato dai legali dell’imputata, anche le dichiarazioni che renderà Jessica Pulizzi.
di Irene Cimino per