giovedì 6 dicembre 2012

SCOPERTO AUTORE IN TRASFERTA DELLA RAPINA IN BANCA


Trapani - Nicola Longo, trentacinque anni, pregiudicato catanese, già detenuto, è stato raggiunto in carcere da un nuovo ordine di custodia cautelare. Le indagini dei carabinieri della compagnia di Trapani, a distanza di quattro anni, hanno consentito di dare un volto al rapinatore solitario Gli investigatori hanno individuato il presunto autore della rapina, commessa il 6 novembre del 2008, ai danni della agenzia di Trentapiedi della banca “Intesa San Paolo”, in via Cesarò a Erice Casa Santa. Durante la rapina vennero portati via dalla banca otto mila euro circa. Il rapinatore è poi fuggito a bordo di una autovettura, risultata rubata a Trapani, guidata probabilmente da un complice. I carabinieri, intervenuti sul posto, individuarono delle tracce inviate successivamente al personale del Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per l’inserimento nella banca dati. Due anni fa il 35enne venne arrestato per una lunga serie di reati. A quel punto, i militari dell'arma di Trapani
chiesero subito la comparazione dei dati raccolti con quelli acquisiti nell’ambito delle indagini sulla rapina. A seguito dei riscontri, l’autorità giudiziaria ha emesso l’ordine di custodia cautelare nei confronti di Nicola Longo, notificatagli in carcere. Il pregiudicato catanese attende ora di essere interrogato dal Gip di Trapani. L’inchiesta prosegue per individuare il complice che durante la rapina a Trapani svolse la funzione di palo.