lunedì 3 dicembre 2012

POLIZIA SCOPRE PICCOLO ARSENALE


Alcamo – Detenzione di armi, munizionamento da guerra ed attrezzature per l’assemblaggio di proiettili. Due fratelli, Mario e Marcello Pontearso, di cinquanta e cinquantasei anni, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di Alcamo. Il piccolo arsenale era custodito all’interno di un casolare nelle campagne di Alcamo ed in un laboratorio per l'alterazione di armi sul territorio di Partinico. Il blitz è scattato dopo un’articolata indagine, finalizzata al contrasto del traffico illecito di armi. Nel corso dell’operazione sono state rinvenute due pistole di cui una di fabbricazione estera, senza alcun segno e/o numero identificativo, 350 cartucce di diverso calibro, parti di ami clandestine, numeroso munizionamento da guerra, attrezzatura per la costruzione di parti di arma ed
assemblaggio di proiettili. Parte delle armi e del munizionamento, rinvenuto presso l'abitazione di Mario Pontearso, sono state illegalmente importante dall'ex Jugoslavia. Ed era proprio il fratello Mario che gli investigatori tenevano da tempo sotto controllo, lo stesso da qualche anno aveva trasferito il proprio domicilio nelle campagne di Alcamo, senza registrare la propria residenza agli atti dell'Ufficio anagrafe. Una circostanza, consapevolmente voluta dall'arrestato per rendere difficoltoso un eventuale suo ritrovo, e legato anche al fatto che suo fratello Marcello era stato già arrestato nel settembre 2009 dalla Compagnia dei Carabinieri di Partinico per detenzione illecita di armi clandestine. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.