lunedì 24 dicembre 2012

GANG ARMATA IN DIVISA SVALIGIA ABITAZIONI

Trapani - C’è in giro una banda di rapinatori travestita da agenti delle Fiamme Gialle in azione a Trapani. Tre finti finanzieri hanno messo a segno rapine in almeno un paio di abitazioni private del capoluogo trapanese riuscendo poi a dileguarsi. Che non si stia parlando di casi isolati è chiaro alle Forze dell’Ordine, carabinieri e poliziotti, che hanno in mano le indagini. Indagini che hanno permesso di individuare nel “modus operandi”, adottato in almeno due colpi, il comune denominatore delle rapine. In entrambi i casi, il trio armato si è presentato alla porta delle vittime con indosso la pettorina delle fiamme gialle e con il finto ordine di dover effettuare una perquisizione, “La finanza. Dobbiamo perquisire la sua abitazione!”, la porta si apre. Una volta dentro casa, i malviventi amati fanno razzia di oggetti preziosi e denaro contante. Secondo gli inquirenti, che ritengono i rapinatori in divisa non stranieri, dietro ci sarebbe uno studio accurato delle vittime e delle relative abitudini, velocità e disinvoltura nell’azione criminale da compiere, con la singolare copertura della falsa appartenenza alla Guardia di
Finanza. Le persone colpite da questa gang “in divisa” sono già state ascoltate dagli agenti della Mobile dei Carabinieri, e dalle testimonianze emerge un particolare inquietante che solleva il livello di pericolosità della situazione, e cioè che i falsi militari agirebbero armati di pistola per spaventare i malcapitati da rapinare. Fortunatamente, non ci sono stati feriti e in una circostanza i rapinatori non hanno neanche puntato le armi contro le loro vittime. Sulle loro tracce le Forze dell’Ordine stanno conducendo controlli a tappeto. In provincia, nell’ultimo semestre si è registrata, nel complesso, un aumento di rapine in abitazioni, circa una ventina si sono verificate a Marsala e oltre una decina a Trapani, seguono Mazara del Vallo, Alcamo e Castelvetrano. Le zone più colpite sono contrade e periferie, più sguarnite di controlli e quindi esposte alle razzie dei criminali. Nel mirino dei rapinatori sono finiti indistintamente pensionati, famiglie e giovani coppie che in alcuni casi hanno riportato lesioni lievi. Sarebbe di 8 mila euro finora il bottino più elevato portato via dai criminali. Soltanto in alcuni episodi sono stati portati via anche i cellulari delle persone rapinate. Le forze dell`ordine stanno conducendo controlli a tappeto e invitano la gente alla cautela, anche se, chi si presenta è in uniforme.