domenica 30 dicembre 2012

AIRGEST CONCESSIONARIA TRENTENNALE


Trapani - Firmato il decreto interministeriale dei Ministeri dei Trasporti e dell’Economia che rilascia all’Airgest, importante società partecipata della Provincia Regionale di Trapani, la concessione totale per trent’anni dello scalo aeroportuale civile di Trapani - Birgi. Il Presidente Peppe Poma, informando durante la seduta di ieri l’intero Consiglio provinciale, ha voluto esprimere “il massimo compiacimento per una notizia attesa da tempo non solo dai diretti interessati e dagli operatori turistici ma, si può dire, da tutta la cittadinanza del territorio trapanese. Per questo, abbiamo sempre riservato la massima attenzione all’aeroporto di Trapani – Birgi, nella considerazione che lo stesso costituisce volano
insostituibile per lo sviluppo economico e sociale della nostra provincia”. Il decreto interministeriale era atteso dal 27 giugno scorso, quando l’Enac ha firmato l'atto di convenzione per l'affidamento della concessione di gestione totale dell'Aeroporto di Trapani Birgi alla società Airgest. “La concessione definitiva – spiega il vicepresidente di Airgest, Paolo Angius – porterà all'azienda immediati vantaggi sia in termini di incremento di diritti aeroportuali sia in termini di adeguamento della tariffa e consentirà finalmente non solo di riportare il bilancio in un utile operativo, ma anche soprattutto di sviluppare l'infrastruttura aeroportuale con immensi benefici per il territorio non solo del Trapanese, ma per tutta la Sicilia”. Nello specifico, infatti, la firma della concessione trentennale permetterà ad Airgest di trattenere i diritti aeroportuali che prima la società girava integralmente alle casse dello Stato. Tradotto, significa qualcosa come 3 milioni e mezzo di euro che resteranno alla società di gestione. Soddisfatto il presidente dell’Airgest, Salvatore Castiglione, che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello al governo nazionale affinché venisse accelerata la firma del decreto per la concessione totale.