mercoledì 14 novembre 2012

UN MORTO E UN MORIBONDO, BILANCIO DELLO SCONTRO FRONTALE TRA BICI E MOTO


Trapani - Un morto e un ferito grave è il bilancio di uno scontro frontale tra una scooter e una bicicletta da corsa, in una curva della Statale 187, in contrada Torrebianca, alla periferia di Valderice. A perdere la vita, è stato un appassionato ciclista di Marsala, Antonino Errera di 36 anni. Era in sella alla bicicletta, la sua passione, quando, per cause che sono ancora in corso di accertamento, si è scontrato con uno scooter Yamaha, condotto da Giacomo Nolfo, 22 anni di Valderice. L’impatto è stato violentissimo. I due sono stati sbalzati dalla sella, cadendo rovinosamente sull’asfalto dove sono rimasti riversi. Per il ciclista non c’è stato niente da fare. Le ferite riportate nella caduta non gli hanno dato scampo. Errera è deceduto intorno alle ore 20 durante il trasporto
in ospedale al Sant’Antonio Abate di Trapani, dove i medici del pronto soccorso non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso avvenuto per trauma cranico e arresto cardiocircolatorio. Lotta ancora tra la vita e la morte anche il motociclista valdericino. Il giovane dopo aver ricevuto una prima assistenza sanitaria nell’area di emergenza del nosocomio è stato trasferito al Civico di Palermo, dove è stato ricoverato con riserva sulla vita. Secondo una prima, sommaria ricostruzione della dinamica, eseguita dai carabinieri del Nucleo radiomobile, lo scooter si stava dirigendo verso Valderice. La bicicletta, invece, procedeva in senso di marcia opposto. Uno dei due giovani avrebbe invaso la corsia di marcia opposta. Lo schianto, complice il buio e la velocità sostenuta, è stato inevitabile. I due mezzi si sono ridotti ad un ammasso di ferraglia. I due mezzi sono stati sottoposti a sequestro. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri di Trapani, chiamati a far luce sulla vicenda, e ad un nuovo sopralluogo nella curva teatro della tragedia.