martedì 13 novembre 2012

RISSA IN DISCOTECA IN PREDA AI FUMI DELL’ALCOL


Castelvetrano - Un cittadino rumeno, Costantin Dinu Albu, di trentuno anni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, mentre altre quattro persone sono state denunciate a piede libero, perché resesi responsabili di una rissa. I fatti si sono svolti la scorsa notte all'interno della discoteca Epsilon di Castelvetrano. La rissa è scoppiata per futili motivi, accompagnati dai fumi dell’alcol, tra Constantin Dinu Albu, incensurato, A. M., 42enne, pregiudicato castelvetranese, impiegato presso la discoteca Epsilon, e altri tre rumeni incensurati, B. M. , di anni 24, I. P. e I. M., due fratelli, rispettivamente di 28 e 23 anni. Durante la violenta rissa, Albu, armato di un grosso coltello, si è scagliato contro il suo connazionale, B.M., ferendolo al torace ed a entrambe le gambe. Nella colluttazione sono rimaste coinvolte anche le altre tre persone. La colluttazione tra i cinque è proseguita all’esterno della discoteca, fino a quando, allertati dalla Centrale Operativa, sono giunti i militari che allertando tempestivamente i soccorsi del 118 per le numerose ferite da taglio di B.M., sono riusciti a placare gli animi imbestialiti dei soggetti coinvolti nello scontro, tra le grida e l’agitazione generale dei presenti. I sanitari del locale Pronto Soccorso hanno riferito che il 24enne rumeno ha riportato lesioni guaribili in otto giorni, lo stesso referto è toccato al castelvetranese. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia di Castelvetrano e sottoposto agli arresti domiciliari, convalidati dal Tribunale di Marsala. Gli altri quattro soggetti sono stati invece denunciati e dovranno rispondere davanti all’Autorità Giudiziaria in quanto autori, insieme ad Albu Constantin Dinu, della rissa aggravata.