domenica 18 novembre 2012

OMICIDIO COLPOSO PER COPERTA DIMENTICATA ACCESA


Trapani – Le indagini condotte dai carabinieri avevano confermato l’incidente domestico come causa dell’incendio, ma la Procura della Repubblica di Trapani ha chiesto il rinvio a giudizio di Angela Polizzi, quarantotto anni, unica sopravvissuta all’incendio divampato, il 19 febbraio scorso, all’interno di un appartamento di uno stabile in via Colonnello Romej a Trapani. 
Nel rogo avevano perso la vita, asfissiati per il fumo sprigionatosi dalla combustione, i genitori dell’imputata, Sebastiano Polizzi e Maria Consiglio, di 85 e 69 anni. L’appartamento
andato a fuoco si trova al quinto piano di un condominio in centro città. A dare l’allarme ai vigili del fuoco erano stati  i vicini di casa, attirati dalle grida della figlia delle vittime, che, dal balcone di casa, chiedeva aiuto. Gli investigatori hanno accertato che le fiamme si svilupparono da una coperta elettrica dimenticata accesa dalla donna. Secondo il pubblico ministero, Rossana Penna, che ha chiesto il rinvio a giudizio della donna, “Angela Polizzi, accortasi delle fiamme, anziché avvertire i genitori, si sarebbe precipitata sul balcone”. La donna adesso deve rispondere di incendio ed omicidio colposo. L’udienza preliminare è prevista per il prossimo 22 novembre.