martedì 13 novembre 2012

ALFANO SI APPELLA A CROCETTA


Trapani – “Ti chiedo di fare sentire l’appoggio della Regione alle Procure e ai magistrati. Sono stata a Trapani, in procura. C'è una situazione di preoccupante gravità”. E’ questo l’appello lanciato dall’ europarlamentare Sonia Alfano, presidente della Commissione Antimafia Europea, al neo-governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, che ieri ha fatto il suo ultimo intervento in commissione da vice presidente. “Abbiamo la stessa storia e conosco la tua sensibilità – ha esordito Sonia Alfano – perciò ti chiedo innanzitutto di vigilare sul controllo dei fondi europei in Sicilia. La scorsa settimana a causa dell’istituto della prescrizione non è stato possibile punire reati che hanno visto distrarre 10 milioni proprio in Sicilia: speriamo almeno sia possibile recuperare quei soldi. Noi faremo tutto il possibile. Urge una vigilanza forte e determinata anche sul fronte degli appalti”. Poi, come aveva promesso ai magistrati a Trapani, Sonia Alfano ha sottolineato: “Occorre inoltre regolarizzare l’amministrazione giudiziaria dei beni confiscati, perché spesso
non riescono a stare sul mercato e ad essere competitivi. E’ stato chiesto aiuto a questa Commissione e presto riceveremo una lettera ufficiale. Ti chiedo poi di fare sentire l’appoggio della Regione e del Governatore alle procure e ai magistrati che svolgono quotidianamente un lavoro che li vede esposti in prima linea nel contrasto alla criminalità organizzata. Venerdì – ha concluso l’ Alfano – sono stata a Trapani, in procura. C’è una situazione di preoccupante gravità”. 
Immediato l’appoggio del neo governatore della Sicilia: “In Sicilia nei prossimi 5 anni - ha assicurato Rosario Crocetta - sarà registrata una lotta alla mafia senza precedenti. L’isola non si presenterà più come la regione della mafia, ma come la punta più avanzata della lotta contro la criminalità. Sono pronto – ha garantito il neo presidente – a stipulare una convenzione con la Crim per trattare insieme l’argomento. Bisognerà fare una battaglia nuova e intelligente e la Crim ci può aiutare a raggiungere un risultato vero”.