lunedì 22 ottobre 2012

SEQUESTRATI 35 KG DI PESCATO NEL MARSALESE


Marsala - Il pesce sequestrato dalla Guardia costiera di Marsala viene devoluto in beneficienza agli istituti che si occupano del recupero di minori. Solo ieri, gli uomini della Guardia costiera hanno sequestrato trentacinque chilogrammi di pesce a Marsala, nel corso di una serie di controlli presso pescherie, mercati ittici, punti di sbarco e di ristorazione. Sono state elevati tre verbali per un totale di circa ottomila euro di sanzioni. Uno ai danni del proprietario di una pescheria di Marsala, in quanto deteneva pesce spada, del quale ne è attualmente vietata la cattura, detenzione e commercializzazione, ed altro pescato privo della prevista tracciabilità. Gli altri due verbali, invece, sono stati elevati ai danni di diportisti che esercitavano
abusivamente l’attività di pesca finalizzata alla commercializzazione. I due diportisti vendevano pescato proveniente da pesca sportiva in spregio alla normativa di settore. Al termine delle operazioni, tutto il pescato è stato posto sotto sequestro. Immediatamente, i trentacinque chili di prodotti ittici sono stati consegnati a due istituti di Marsala, intenti al recupero minorile.