domenica 9 settembre 2012

REGIONALI 2012. IL PUNTO SU TRATTATIVE E CANDIDATI NEL TRAPANESE. TANTI ACCORDI NELL'OMBRA

Trapani - Conferme e sorprese tra i candidati. La “caccia” al candidato è aperta da qualche settimana, ma in questi giorni ha subito un’accelerazione improvvisa. Dopo che si è delineato il campo dei candidati alla
presidenza della Regione, di conseguenza è necessario mettere ordine nelle liste perché la campagna elettorale è già cominciata per molti. La notizia del fine settimana, per quanto riguarda le candidature alle elezioni regionali 2012 in provincia di Trapani, è che non sarà della partita Gaspare Giacalone. Il Sindaco di Petrosino, nonostante fosse stato invitato a candidarsi nella lista di Sel dallo stesso Claudio Fava, candidato presidente di Sel e Idv, alla fine ha rifiutato. E’ probabile che Sel candidi l’ex del Mpa Gaspare Noto. Per quanto riguarda le tre liste che sostengono Crocetta, confermata la candidatura di Alberto Di Girolamo, primario di cardiologia al Sant’Antonio Abate di Trapani. Forse sarà della lista anche Annamaria Angileri, insieme a Piero Spina, segretario provinciale del Psi. Il Pd propone gli uscenti Camillo Oddo e Baldo Gucciardi, il quotatissimo Giacomo Scala, ex sindaco di Alcamo e Monica Alagna a Marsala. Siccome il Pd probabilmente prenderà un solo seggio, la guerra è senza esclusione di colpi. Baldo Gucciardi, che nel 2008 contava a Marsala sull’appoggio di Annamaria Angileri, sta facendo accordi qua e là. A Mazara del Vallo, ad esempio, ha stretto con Vito Torrente, assessore provinciale dell’ex Mpa, che si è ritirato a sorpresa dalla corsa alle Regionali proprio perché ha deciso di appoggiare Gucciardi. In cambio vuole che Gucciardi lo appoggi nel 2014 quando Torrente si candiderà Sindaco di Mazara del Vallo. Ha, di fatto, ufficializzato la sua candidatura con l’Udc Eleonora Lo Curto. Lo ha fatto con una nota stampa, dove spiega duramente la sua uscita dal Mpa: “Da vera autonomista di cultura liberale, a partire dalle elezioni amministrative di Marsala, ho deciso di intraprendere un nuovo cammino politico, allontanandomi dal Mpa, perché ho avuto modo di capire che in quel partito,che pure avevo fondato e per il quale avevo generosamente speso ogni energia e passione, - puntualizza la Lo Curto - i valori e i principi autonomistici sono serviti da ‘copertura’ per acquisire, consolidare e gestire vecchi e nuovi sistemi di potere basati su quella becera e squallida logica clientelare, storicamente responsabile del disastro economico della nostra terra”. E mentre la Lo Curto ringrazia Giulia Adamo per “la fiducia e la stima riposta” nella sua persona, il presidente regionale dell’Udc, si vocifera, appoggia l’amico Maurizio Sinatra, avvocato trapanese e consigliere provinciale. Sono già in campagna elettorale, l’ex presidente della provincia di Trapani, Mimmo Turano e a Castelvetrano l’ex Sindaco Gianni Pompeo, tra tutti dato per favorito. Due le liste per Gianfranco Miccichè. Una di Grande Sud, con l’uscente mazarese Toni Scilla alla ricerca della conferma, e l'ex assessore provinciale di Forza del Sud, Doriana Licata, adesso leader del movimento ‘Onda Nuova’. La seconda con tutte le forze autonomiste e di Fli, con l’uscente Livio Marrocco che dovrà vedersela con Paolo Ruggirello, indeciso ancora se candidarsi o meno. E il Partito dei Siciliani – Mpa, che ultimamente ha perso pezzi fondamentali per raggiungere lo sbarramento del 5%, riparte dall’on. Vincenzo Culicchia, vicepresidente uscente della Provincia, nominandolo responsabile del partito. L’ex deputato predisporrà la lista insieme al coordinatore provinciale on. Vito Li Causi. Culicchia non fa nomi sulle probabili candidature, ma afferma che il ventaglio di proposte comprende candidature femminili molto valide. Escluse alleanze con Paolo Ruggirello e invece possibile accordo con Giovanni Lo Sciuto, qualora l’ex Assessore Provinciale di Castelvetrano, leader di Alleanza per la Sicilia, dovesse preferire un dialogo con la ‘casa madre’, piuttosto che continuare con il Pdl. Il candidato Nello Musumeci potrà contare invece su tre liste. Nel Pdl c’è l’ex Sindaco di Trapani Girolamo Fazio. Da Marsala si propone Paolo Ruggieri e a Mazara del Vallo Cristaldi appoggia il suo pupillo Duilio Pecorella. Nella lista del Pid c’è Flavio Coppola, uomo di fiducia di Pino Giammarinaro. Da non trascurare poi i candidati del Movimento Cinque Stelle, che tutti i sondaggi danno oltre il 5%. A Marsala si candida Mario Ragusa e a Mazara del Vallo Sergio Tancredi.
di Irene Cimino per