martedì 11 settembre 2012

FAVIGNANA: "SUONO, SOLE, SAPORI"


Favignana - Si è tenuta domenica mattina nei giardini di Palazzo Florio a Favignana la cerimonia di premiazione del Primo Concorso Nazionale di Esecuzione per bande giovanili, "Suono, Sole, Sapori" che ha preso il via venerdì sera all’Ex Stabilimento Florio con l’organizzazione dell’Associazione Musico-Culturale Aegusea "Nuova Vincenzo Bellini" in collaborazione con il Comune di Favignana e la Scuola di Musica "Giulia Bevilacqua".
      Alla presenza delle autorità locali, dei direttori/presidenti delle bande partecipanti, della giuria, del direttore artico dell’evento e dei tanti giovani protagonisti e delle loro famiglie, lo stesso direttore, il M° Arturo Andreoli, ha consegnato gli attestati di partecipazione e i premi conquistati dalle bande. Tre le categorie stabilite secondo il  metodo internazionale e a seconda dei punteggi raggiunti che permettono l’accesso alle relative fasce: la A, la B e l’esordiente. Due le bande attestatesi nella fascia A, ossia quella proveniente da Buseto Palizzolo e quella di Laureana di Borrello (RC); una la banda classificatasi in fascia B, ossia quella di Montegiorgio, e una in fascia esordienti, composta da allievi provenienti dall’intera Valle del Belice riunitisi per l’occasione
nella Junior Band. Premiati da Andreoli anche i componenti della Picoband di Favignana, un ensemble di giovanissimi nato nel 2011 dalla Scuola di musica “Giulia Bevilacqua” dell’Associazione Musico-Cultrale Aegusea “Nuova Vincenzo Bellini”. I suoi componenti oltre a frequentare la scuola elementare e media dell’isola, al pomeriggio partecipano regolarmente ai corsi di strumento.
"Questa manifestazione  è un inizio importante per Favignana – ha detto il M° Andreoli – che ha piacevolmente coinvolto le autorità del territorio, ci ha regalato momenti di grande emozione e che speriamo confluisca nel secondo Concorso Nazionale di Esecuzione per bande giovanili, il prossimo anno. Ringrazio il sindaco, Lucio Antinoro per aver sostenuto l’iniziativa e per averci confermato con quest’attività che lavorare con i ragazzi è una cosa fantastica".
A sua volta soddisfatto il primo cittadino, ha voluto condividere il momento di orgoglio assieme al vice sindaco, Giuseppe Pagoto, che si è speso in modo particolare per la riuscita dell’evento. <Il messaggio in cui speravamo – ha detto Antinoro – e che siamo pienamente riusciti a trasmettere grazie all’impegno di questi giovani talentuosi e di tutta l’organizzazione, è quello del grande valore dell’aggregazione miscelato all’esaltazione della cultura, che si contrappone decisamente ai segnali di prepotenza e di arroganza da parte di chi non si è mai impegnato per investire nel territorio delle nostre isole, ma continua a venire qui per appropriarsi del meglio che le Egadi riescono ad esprimere per poi andarsene senza neppure gratitudine>. Entusiasti anche i componenti della giuria, Lorenzo Fuscedda di Cagliari, Michele Mangasi di Urbino e Alfio Zito di Acireale, che hanno sottolineato come questo di Favignana sia il solo concorso nazionale, assieme a quello di Costa Volpino, in provincia di Bergamo, ad avere una peculiarità importante, a promuovere, cioè, un’attività di qualità, mirata e specifica, mettendo a disposizione delle bande giovanili uno strumento di crescita. "Vorremmo creare una rete tra gli eventi che riguardano il mondo variegato delle bande giovanili", ha detto il presidente di giuria, Lorenzo Fuscedda.